Home  L'angolo della poesia L'angolo della poesia  Avvenimenti e opinioni Avvenimenti e opinioni  Tema libero in piazza Tema libero in piazza   
 
Tutto PAESEMILI
  *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Pagine: [1]   Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Le Radici del Passato dominano il futuro  (Letto 76 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
the boss
Global Moderator
Full Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 115


« inserito:: 08 Dicembre, 2019, 14:46:32 »

 Afro
    Dopo un breve accenno all'indicazione dei miei interventi,fatta alla Gent.ma Sign. Giada,ed alla
mia partecipazione assidua a questo sito in qualità di amministratore delegato,passo a delineare
il mio pensiero in merito al passato d'Italia che volenti o nolenti non si potrà mai cancellare.

E' certo che non ci si può differenziare dal passato perchè la strada da prendere per migliorare
l'umanità,deve necessariamente passare da esso.Infatti il progresso d'un popolo esige un lento e costante maturarsi,e consiste nel rinnovare dal profondo del nostro io,lo spirito di vitalità che i nostri predecessori avevano già ammirato e di cui si erano dotati, durante il Ventennio Fascista,
cercando di realizzare così quei sentimenti,quegli aneliti indefiniti verso una chiara e matura coscienza di uomo; Uomo,si,qui sta il nodo della situazione degli eventi contemporanei.
Poichè la Civiltà non ha bisogno di bestie che fagogitino tutto ciò che gli porge loro,ma di esseri che con chiaro e maturo senso critico,valutino ogni situazione,distinguendo così il vero dal falso,il bene dal male,l'uomo onesto dal traditore (ciò che mancò in Italia nel periodo 1940-45),e contribuiscano a formare un mondo nuovo,un mondo dove la giustizia e la pace possano crescere,fiorire e dare l'avvio così ad una esistenza migliore,che non sia subordinata ad elementi
prettamente materialistici,ma che in perfetta armonia con la sfera ideale,possa assicurare all'intera umanità un sicuro avvenire scevro da ogni forma di speculazione materiale e morale,che
nasce da un ancestrale desiderio di smodate ricchezze che caratterizzava la vita dei Predoni di tutte le età storiche. La scala dei prinicipi etico-sociali ne risulterà rivalutata e si avranno delle solide basi su cui poter poggiare l'Edificio della nostra Civiltà; la scienza e la tecnica saranno viste sotto un aspetto del tutto diverso da quello odierno che scorge l'uomo non dominatore della
macchina,sia essa industriale o familiare come tablet o smartphone,ma ad essa subordinato.
Tutto ciò porterà anche ad una riqualifica del nostro Habitat,minacciato ora più che mai dai ben noti sconvolgimenti ambientali,e distruggerà una volta per tutte l'antinomia del bene fonte di ogni dolore materiale e spirituale. Tutte le varie istituzioni si dovranno modificare,integrare in forme di governo non frantumate in mille rivoli come quelli odierni,ma in organismi monolitici non in perenne contrasto tra di loro,che in in nome di una democrazia (a sto punto sofferente e malata),causano
giornalmente enormi danni economici , fisici e morali ai popoli ai quali dovrebbero prestare ogni sincera cura e attenzione.



                                                 T h e        Afro           Boss
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
Stampa
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
 

WEBMASTER

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it