Home  L'angolo della poesia L'angolo della poesia  Avvenimenti e opinioni Avvenimenti e opinioni  Tema libero in piazza Tema libero in piazza   
 
Tutto PAESEMILI
  *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Pagine: [1]   Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Giordano Bruno  (Letto 249 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
the boss
Global Moderator
Full Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 120


« inserito:: 18 Dicembre, 2019, 16:08:04 »

 Afro

           Innumerevoli sono stati,sono e purtroppo saranno le VITTIME della malvagità umana ;

sia essa essersi macchiata di terribili omicidi che di persecuzioni materiali e psicologici,che io considero quasi alla stessa stregua,poichè lo stillicidio di forme continue di vessazioni,arrivano
ad Uccidere un essere umano non una ma mille volte,come purtroppo accaduto a persone che io
conoscevo benissimo ( I Miei ). Essi,vissuti per parecchio tempo in quel di Prato,civilissima per tanti
motivi ed anche per essere stato il luogo di studio del grande Gabriele D'Annunzio,e posta a breve distanza dalla Nobilissima Firenze,commisero l'errore poi di ritornare nei luoghi d'origine...forse avrete già capito a quale luogo mi riferisco. E qui avvenne il dramma.

Ma ritornando al Giordano Bruno,penso che sappiate chi fosse,Frate Dominicano,ebbe la "colpa" , di indirizzare i suoi studi,le sue ricerche e la sua Poderosa Personalità allo studio dell'Universo.

Per farla breve cito l'emblematico  _DE INFINITO UNIVERSO ET MUNDI_ in cui questo nobile personaggio già secoli prima dell'attuale scienza moderna,era arrivato a comprendere come l'universo fosse infinito e che pullulasse di una miriade di mondi,ecco la sua colpa,che suscitò la
vile e meschina, sua persecuzione da parte degli organi ecclesiastici romani,e per cui il 17 Febbraio del 1600,venne orribilmente assassinato sul rogo in Campo dei Fiori a Roma : in quel punto gli fu innalzato il monumento che chiunque può ammirare e senza non provare un senso di
enorme disgusto per lo sciagurato lato oscuro dell'uomo,che anche se porta le vesti di autorevoli
religiosi,può dare ai suoi simili indicibili sofferenze.

Disse Nietzsche..."Ho conosciuto un solo cristiano,ed è morto sulla croce",intendendo dire che dopo di lui.....IL DILUVIO, un diluvio di morti,barbarie e azioni violente a non finire .


                                                        temporalesco
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
Stampa
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
 

WEBMASTER

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it