Home  L'angolo della poesia L'angolo della poesia  Avvenimenti e opinioni Avvenimenti e opinioni  Tema libero in piazza Tema libero in piazza   
 
Tutto PAESEMILI
  *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Pagine: [1]   Vai giù
Stampa
Autore Discussione: L'Ombra di Giuda si diffonde sull'Italia  (Letto 56 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
the boss
Global Moderator
Full Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 113


« inserito:: 16 Ottobre, 2019, 18:02:52 »

 temporalesco

L'Italia fu tradita durante la Seconda Guerra mondiale,e fu distrutto il suo Impero,lasciando in preda alla miseria un popolo che,per duemila anni,fu alla testa della Civilizzazione del mondo.
Tutto questo nonostante che lo Stato italiano sia apparso,nell'Ottocento,come "creazione massonica di Garibaldi e utilizzato nella lotta contro l'Austria e contro il Vaticano.

Perfino Mussolini giunse al potere con l'appoggio segreto della massoneria. Quando però si rese conto della realtà della setta,chiuse le Logge italiane,allora,tutti i "FRATELLI" si rivoltarono contro lo Stato fascista,scavando dall'interno,nelle varie sedi di comando dalle quali Mussolini,dopo aver chiuso le Logge,non ebbe cura di sbatter fuori i massoni (ecco giustificata la più che plaudibile affermazione di Joseph Stalin..."Con la morte di Mussolini,scompare un grande statista,che ebbe il solo torto di non mettere al muro i propri oppositori").
Similmente .l'Italia fu attaccata dal di fuori,poichè la Seconda Guerra Mondiale fu realmente una
guerra di cospirazione internazionale Giudeo-Massonica.
La lotta contro Hitler,Mussolini,Antonescu e altri fascisti e nazisti fu solo un pretesto per spezzare il continente che creò la civiltà e che desiderava sopravvivere agli attacchi mortali della massoneria internazionale (specie quella Inglese e poi Americana), manipolata dal Giudaismo con
lo scopo di distruggerla assieme a tutti i suoi valori.
Passando ora ai Vili Eventi,spesso da me in parte elencati,bisogna aggiungere che,chi ha letto,fra l'altro,l'opera monumentale di Bruno Spampinato,"Contromemoriale",o "L'Ombra di Giuda" dell'indimenticabile Pietro Caporilli,è al corrente delle MENZOGNE di cui continua a nutrirsi il mito
della "liberazione" della Sicilia,dell' Italia e dell' Europa da parte degli alleati.
Il voltafaccia del 'reuccio' Vittorio Emanuele terzo e del lugubre Badoglio costituì il fulcro di una Miriade di mortali tradimenti consumati sulla pelle del popolo italiano,degli avieri,sommergibilisti,soldati e marinai morti su tutti i fronti. _
Cito solo un esaustivo esempio : L'ammiraglio italiano -Francesco Maugeri-,capo del reparto informazioni dello stato maggiore della della marina,il SIS (Servizio Informazioni Segrete),nel dopo
guerra fu oggetto di una celebre inchiesta,per CONNIVENZA COL NEMICO,da parte del giornale
"Asso di Bastoni", di Pietro Caporilli.  Risultava inimmaginabile che proprio il capo dei servizi segreti italiano collaborasse (praticamente una subdola e volgare SPIA), col Nemico.
Ecco perchè il quattro luglio 1948 fu decorato dagli americani _per i SERVIZI RESI AL GOVERNO DEGLI STATI UNITI DURANTE IL CONFLITTO_. Dove invece,dei vari Personaggi,compreso Mussolini
assassinati dai partigiani e crudelmente esposti a piazzale loreto,ERA quello che avrebbe meritato quella lugubre sorte, IN PRIMIS,ASSIEME AI SUOI DEGNI COMPARI e come si disse per un altro caso italiano, "COMPAGNI DI MERENDE".
E' lo stesso Maugeri a riportarlo, e di conseguenza TESTIMONIANDO CONTRO SE STESSO,nel suo
libro autobiografico pubblicato SOLO negli Stati Uniti e VIETATO in Italia e mai tradotto:
"FROM THE ASHES OF DISGRACE" (Dalle ceneri della disfatta),non so se avete inteso.
Dal libro.menzionato da Piero Baroni e tradotto da Pietro Caporilli e che spero venga pubblicato in Italia,Pseudopoliticanti-Mafiosi permettendo,si viene ulteriormente a sapere che "" ogni volta che
un sommergibile o una squadra navale partivano in missione dai porti italiani,l' "eroico nemico" ne
era già avvisato della ROTTA,LO SCOPO e LA DESTINAZIONE .
Dopo il Disastro di Taranto,nella notte  fra l' 11 e il 12 Novembre 1940,che vide decimata la nostra flotta navale ivi ancorata,e la Tragedia di Capo Matapan,avvenuta fra il 28 e il 29 Marzo
1941, la  'cosa' divenne evidente. Qualcosa non andava. Al punto che i comandanti di navi militari,convogli e sommergibili,una volta al largo contravvenivano agli "ordini di rotta",dati dai
SERPENTI A SONAGLI, se volevano evitare una morte certa.
Questo spiega perchè puntualmente i rifornimenti di benzina destinati alle truppe in Africa non
arrivavano mai e,se arrivavano,spessissimo i fusti,specie quelli partiti da Palermo,contenevano acqua o erano inquinati da sabbia,zucchero o sale.  Questo spiega anche altri controsensi: i convogli di rifornimenti destinati all' ARMIR in Russia andavano in Africa,e viceversa.
Sembra una farsa,una tragica farsa che COMPROMISE tutto,ridicolizzò il nostro esercito,mortificò e frustrò tutti i nostri fronti.         PECCATO !    Eppure all' inizio del conflitto,la nostra flotta militare era la seconda al mondo,dopo quella dell'Eterna Famelica Inghilterra,(che da secoli dominava e domina su molte regioni del mondo,compreso il nostro Mar Mediterraneo,con Gibilterra e l'isola di Malta).    QUANTE VITE UMANE SULLA DIABOLICA COSCIENZA DI TUTTA UNA CRICCA DI TRADITORI .   E per finire,è nel libro L'OMBRA DI GIUDA,di Pietro Caporilli,(Edizioni Ardita,Terza  edizione,Roma;1965),in cui vengono riportate numerose frasi(nella traduzione in italiano) del libro
pubblicato in lingua inglese da Franco Maugeri :  "Noi avevamo preso una strada sbagliata costretti a combattere per tutto ciò che disprezzavamo (i tedeschi) e contro ciò in cui credevamo (gli inglesi)"..."La Marina non aveva piani (_intenzioni_) per una guerra contro l'Inghilterra"..."Tutti i nostri calcoli,tutto il nostro lavoro di Stato Maggiore era basato sulla Premessa che in ogni futuro conflitto noi avremmo combattuto Con e Non Contro la Marina Britannica"..."questa mattina alla riunione di Supermarina,IO sono stato l'Unico a protestare e violentemente,contro la pretesa del Comando aereo tedesco di cambiare le rotte dei convogli
in mare"...  Giusto ( pezzo di M.da ) Altrimenti come avrebbero fatto i sommergibili e gli aerei inglesi a colarli a picco ?...la Belva prosegue "L'Inverno 1942-43 trovò molti di noi (TRADITORI)
che speravamo in una Italia libera (Libera da che cosa.commento Io,dall'Ordine ?) di fronte a
a  questa amara e dolorosa guerra:non ci saremmo mai potuti liberare da questa realtà,se la Germania non avesse perso la guerra".             Orbene lascio a voi il compito di riflettere !



                                              THE  Afro   BOSS
« Ultima modifica: 20 Ottobre, 2019, 15:23:16 da the boss » Registrato
Pagine: [1]   Vai su
Stampa
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
 

WEBMASTER

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it