Home  L'angolo della poesia L'angolo della poesia  Avvenimenti e opinioni Avvenimenti e opinioni  Tema libero in piazza Tema libero in piazza   
 
Tutto PAESEMILI
  *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Pagine: [1]   Vai giù
Stampa
Autore Discussione: Guerra,Democrazia e Rivoluzione  (Letto 114 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
the boss
Global Moderator
Jr. Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 89


« inserito:: 26 Ottobre, 2017, 15:24:02 »

Molti si chiederanno il perchè la parola Democrazia che dovrebbe essere il Sinonimo di Pace e di Libertà,viene interposta fra due Parole,che al solo sentirle pronunciare,suscitano in molti,mentali
panorami di sfacelo,di odio,di sangue e di morte: non è un caso il fatto di aver scelto quest'ordine
nel titolo,ciò vuole essere un invito quasi subliminale,per far comprendere meglio quanto essa la cosidetta Democrazia giochi un ruolo fondamentale nel verificarsi dei tragici eventi che lasciano sottintendere queste due parole ..
Molti autori,letterati,filosofi e persino politici di professione hanno scritto di "Democrazia",a partire da Platone.
Vi è un Autore su cui penso bisogna soffermarci un pò, -Jacques Ranciere- ;nel suo recente libro
---L'Odio per la Democrazia---,il lettore fin dall'inizio,prima di leggerlo,dall'indicazione dei capitoli
di cui è composto il Libro,...Dalla Democrazia vittoriosa alla Democrazia Criminale, La Politica o
il "pastore" perduto, Democrazia,Repubblica,Rappresentanza, Le Ragioni di un Odio,...può capire
come la Democrazia è un'Illusione un connubio di due parole di origine greca,DEMOS e CRATIA, ossia  -Governo del Popolo- ,ma mai una menzogna è stata così sfacciata .
Fin dall'inizio i cosidetti governi democratici fanno di tutto per apparire Onesti Rappresentanti del
Popolo, ma ciò nella realtà non avviene quasi mai,poichè l'Arrivismo,la Sete di Potere e la  Bramosia  di facili ricchezze trasformano essi stessi nei peggiori dittatori che siano mai esistiti .
E col passare del tempo tutto ciò mette in pericolo il popolo,e spinge esse "democrazie" a far scontrare i vari stati fino al determinarsi di Guerre infinite e Rivoluzioni sanguinose .
Lo stesso Mussolini,come forse già sapete,definì la Democrazia...."UN REGIME SENZA RE INFESTATO DA MOLTI RE CHE SONO PIU'  PREPOTENTI,ESCLUSIVI,TIRANNICI DI UNO AMMESSO
CHE COSTUI SIA UN TIRANNO" .
Registrato
Pagine: [1]   Vai su
Stampa
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.9 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC
XHTML 1.0 valido! CSS valido!
 

WEBMASTER

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it